di Salvo La Delfa 

Alla presentazione, oltre all’autore, presenti Letizia Lampo e Giuseppe Matano. “Il corpo di un anoressico e di un bulimico è il manifesto di una società anaffettiva e disattenta”

 

Si svolgerà venerdì 24 maggio dalle ore 19 presso la libreria Diana, in corso Gelone, la presentazione del libro “Prima di aprire bocca”, Guerini ed Associati editore, scritto da Leonardo Mendolicchio, medico psichiatra e psicoanalista, direttore sanitario della comunità di recupero per i disturbi del comportamento alimentare "Villa Miralago" di Varese.

Oltre l’autore, all’incontro saranno presenti Letizia Lampo, psicologa e psicoterapeuta, responsabile del Centro Ananke per la cura dei disturbi elementari di Siracusa e Giuseppe Matano, anche lui psicologo e psicoterapeuta, coordinatore dello stesso Centro nella sede di Palermo.

““Prima di aprire bocca”, dichiara Letizia Lampo, “è un libro che vuole accendere i riflettori sulla questione delicatissima dei disturbi alimentari, partendo dalla ricaduta che questi hanno sul corpo e sulla sua immagine in una società sempre più preoccupata dell'apparenza, dell'estetica ed incentrata sulla banalizzazione delle questioni essenziali.

Nel suo libro, Mendolicchio dimostra come il corpo di un soggetto che mostra patologie come l’anoressia, la bulimia o l’obesità, assume la funzione di "manifesto" di una società anaffettiva, agonizzante e silenziosa. “Sempre più deprivato, smaterializzato, oppresso e offeso, è il corpo che perde la sua sostanza e si lascia trattenere appena da tutta una serie di messaggi inascoltati che sul cibo e sul nutrimento fanno precipitare il fantasma di una società disattenta, anaffettiva, controllata e violenta che ha bisogno di proteggersi dagli sguardi, dalle presenze e dall'incontro possibile con l'Altro”.

I centri Ananke presenti nel territorio italiano, di cui Leonardo Mendolicchio è direttore scientifico nazionale, sono dedicati al sostegno terapeutico ambulatoriale e alla cura dei disturbi alimentari.