di Salvo La Delfa

45 mila studenti-attori provenienti dall’Europa e dal Mediterraneo, in 25 edizioni del Festival, hanno avuto l’occasione di scambiarsi esperienze e di confrontarsi. Nell’edizione 2019 saranno messi in scena  88 opere classiche con il coinvolgimento di  2400 studenti

 

Si svolgerà dalll’11 maggio al 2 giugno, il  XXV Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani, curato e organizzato dall’Istituto Nazionale del Dramma Antico con la presenza, nella giornata di inaugurazione,  dagli allievi del Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala di Benevento,  degli allievi del terzo anno dell’INDA che metteranno in scena Lisistrata di Aristofane per la regia di Massimo Di Michele e degli studenti del Liceo Platone di Palazzolo Acreide con Casina.

L’edizione 2019 del Festival vedrà sul palco del Teatro Greco di Akrai la messa in scena di 88 opere classiche da parte di oltre 2400 allievi delle Scuole Medie Inferiori e Superiori e di Università, provenienti da varie parti dell’Europa e del Mediterraneo: Francia, Grecia, Germania, Belgio, GranBretagna e Tunisia.

Il Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani negli anni è diventato un evento internazionale riconosciuto, ottenendo anche l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, per il suo valore educativo, sociale e culturale. Ben 45.000 giovani-attori di scuole italiane ed europee, hanno avuto, attraverso la partecipazione alle 25 edizioni del Festival, l’occasione preziosa di scambio di esperienze e di confronto fra culture vicine, fra giovani sensibili alla comune matrice classica.

Di seguito il calendario: